Music On/Off

Penelope

 

«Di notte, la mia tela io disfacevo,

di giorno, poi, al telaio la  ritessevo.

Passavano, così, i giorni inutilmente,

col suo pensiero fisso nella mente.

 

Regina d’Itaca e d’Ulisse consorte,

vivevo felice nella mia amata corte.

Poi, venne un dì un vento di guerra

e il mio sposo partì per un’altra terra.

 

Alla fine, chi restò in vita, fece ritorno

ed io aspettai lui, giorno dopo giorno.

I proci dilaniavano tutti i miei averi

ed io contro di loro, non avevo poteri.

 

Crebbi, tutta  da sola, il mio bambino.

Però, dopo vent’anni mutò il destino.

Ulisse, finalmente, tornò dal viaggio

e uccise tutti i proci, col suo coraggio.

 

La sua identità, ancor più, volli provare

e il talamo nuziale proposi di spostare.

Lui disse che scolpì su un tronco il letto,

intorno vi costruì le mura e poi il tetto.»

 

                                                        (Pino Bullara)

 

Mitologia


HOME