Music On/Off




     

La leggenda di Cynara

CynÓra corteggiata!
CynÓra sfortunata!
Ninfa bella e graziosa,
mutata in pianta spinosa!*

Si narra dĺuna leggenda, o storia vera,
del tempo in cui la Sicilia greca era.
Cĺera una vota, in questĺisola incantata,
una bella ragazza da tutti desiderata.

Per i capelli chiari chiamata CynÓra,
aveva due occhi verdi di bellezza rara.
Perfino in Olimpo la ninfa divenne famosa,
e Zeus scese da lý, per conoscere la graziosa.

Si sa che Zeus era un donnaiolo banale,
e si mutava in cigno, o in altro animale,
per far colpo sulle donne che adocchiava;
ma CynÓra resistette: il suo amore rifiutava.

Il rifiuto della ragazza rese Zeus furioso,
che, per rabbia, la mut˛ in carciofo spinoso.
Il cuore di CynÓra, per˛, non potÚ mutare:
buono e prezioso continu˛ a restare.

Qui, questa pianta Ŕ stata sempre nostrana.
Dalla Sicilia, nel medioevo, pass˛ in Toscana.
Con Caterina deĺ Medici in Francia fu portata.
Ora in tutto il mondo essa viene coltivata.

Ovunque i carciofi sono importati ed esportati.
Quelli senza spine, ormai, sono i pi¨ colivati.
La varietÓ spinosa, per˛, Ŕ la pi¨ pregiata;
viene da Palermo, Cerda, Menfi e Licata.

Il carciofo lo cuciniamo, ormai, tutti quanti;
lo preparano, pure, negozi, taverne e ristoranti.
Si fa fritto, bollito, sottĺolio o come meglio piace,
ma il modo pi¨ gustoso Ŕ quello fatto alla brace.

CynÓra! CynÓra!
Ninfa di bellezza rara!
Fu mutata in carciofo spinoso,
ma il suo cuore rest˛ dolce e prezioso.

(Pino Bullara)
*Cynara scolymus: nome scientifico del carciofo.

 


Home


Mitologia