Premessa

 

   Si narra che Zeus, avendo avuto profetizzato che il figlio che sarebbe nato da Métide (la sua prima moglie) l'avrebbe detronizzato, bevve la moglie, trasformata in acqua, scongiurando l'evento. Essendo costei, però, di natura divina, continuò a vivere dentro il marito, collocandosi nelle sua testa, da dove gli suggeriva le idee. Metide, inoltre, essendo incinta di Zeus, continuò a portare avanti la gravidanza generando Athena, che crebbe, anche lei, nella testa del padre. In seguito, grazie all'intervento di Efesto che aprirà la testa a Zeus, verrà alla luce Athena, adulta e con le armi.

 Anch'io, in un modo o nell'altro, credo di aver ingoiato tutti questi personaggi, che ora si affollano nella mia mente e che vogliono, attraverso me, far sentire le proprie voci; dunque, io non sono che lo strumento con cui essi ritornano a parlarvi. 

   Vi prego, però, non spaccatemi la testa: io sono, semplicemente, un povero mortale!

 

                                                                              (Pino Bullara)

 


Mitologia


HOME